Aloe Arborescens e Aloe Vera un errore comune perché non sono la stessa cosa!

Aloe Arborescens e Aloe Vera: un errore comune perché non sono la stessa cosa!

Differenza tra Aloe Vera e Aloe Arborescens

Non tutti lo sanno, ma Aloe Vera e Aloe Arborescens non sono affatto la stessa cosa. Pur appartenendo allo stesso genere di piante, infatti, sono di due specie distinte. Sicuramente, comunque, sono tra le più conosciute, usate ed apprezzate per i loro importanti effetti e benefici.

Le differenze fondamentali che si possono riscontrare sono chiare ed evidenti anche ad occhio nudo. Mentre la prima è caratterizzata da fiori che vanno dal giallo al rosso, la seconda ha solo delle fluorescenze rosse. Anche la forma della pianta è diversa perché l’Aloe Vera sembra un cespo, mentre l’Arborescens ha un fusto legnoso centrale da cui partono in maniera alternata le foglie, nettamente più piccole e leggere. Anche la riproduzione è ben distinta, infatti nella specie Arborescens vi sono fiori maschi e fiori femmine ed è necessaria l’impollinazione che non può avvenire, però, sulla stessa pianta.

Nel caso della specie Aloe, invece, la riproduzione avviene attraverso la divisione dei pollini che avviene alla base della stessa o tramite seme. Da un punto di vista funzionale, entrambe sono molto valide, ma la concentrazione dei principi attivi è molto più elevata nella pianta di Aloe Arborescens che quindi ha un costo più elevato. Quest’ultima, poi, è anche più complessa da coltivare. Oggigiorno molti sono i produttori di Aloe e tra questi si distingue per la qualità del prodotto finale Dr Aloes.

Presso quest’azienda, infatti, è possibile trovare la vera Aloe Arborescens di Sicilia biologica, completamente coltivata senza l’impiego di sostanze chimiche. Le diverse proprietà e capacità funzionali delle due specie di ALoe Le piante di Aloe Vera e di Aloe Arborescens sono sicuramente le più utilizzate nel settore erboristico, cosmetico e curativo per gli importanti benefici che possono portare con il loro uso.

L’Aloe Vera viene impiegata soprattutto nel campo cosmetico perciò il suo uso è maggiormente esterno. I vantaggi che consente di ottenere sono innumerevoli, infatti è una sostanza idratante, lenitiva, battericida e coagulante. Ecco perché, ad esempio, il gel base di Aloe Vera non dovrebbe mancare in nessuna casa dal momento che i suoi campi di applicazione sono innumerevoli: scottature, dermatiti, allergie, punture di insetti.

L’Aloe Arborescens, invece, viene usata soprattutto all’interno di integratori e prodotti con attività lenitiva e curativa. Ha una maggiore concentrazione di principi attivi e vitamine rispetto alla Vera ed è particolarmente impiegata per trattare i problemi legati all’acidità di stomaco e alla gastrite. Molti medici, poi, consigliano di assumerla prima dei farmaci perchè ha un importante effetto gastroprotettore. Anche la concentrazione di vitamine è molto elevata, soprattutto quelle del complesso B.

Ma quindi, quale delle due è migliore?

Rispondere a questa domanda è praticamente impossibile dal momento che entrambe le specie presentano delle caratteristiche peculiari proprie e anche i costi e le difficoltà che si possono incontrare durante la produzione sono estremamente diversi. In generale, comunque, la pianta dell’Aloe Arborescens ha una maggiore concentrazione di principi attivi, tra cui le vitamine del complesso B e alcuni aminoacidi.

All’interno di essa sono naturalmente presenti delle sostanze antrachinoniche che hanno effetto lassativo e diuretico, ma hanno anche un ruolo predominante nel curare i difetti e i problemi legati alla pelle. Ecco perchè è un valido aiuto in caso di scottature, Non tutti sanno che l’Aloe Vera è anche un ottimo ricostituente ed è in grado anche di migliorare lo stato di idratazione e nutrimento della pelle. Tra questi due particolari tipi di pianta, quello più utilizzato è senza dubbio l’Aloe Vera perchè l’estrazione dei principi attivi è molto più semplice e rapida e i costi per il cliente finale risultano più contenuti.

Come arredare e decorare la tua cucina anche in spazi ridotti Previous post Come arredare e decorare la tua cucina anche in spazi ridotti
Creazioni su lamiera Next post Creazioni su lamiera