Vuoi scoprire come prendersi cura di sé con gli oli essenziali? Qui trovi una guida per affrontare ogni passaggio della fitoterapia con gli estratti delle piante.

Come prendersi cura del corpo e della mente con gli oli essenziali

Facile Prendersi cura di sé con gli oli essenziali. Questi prodotti, estratti dalle piante e dai fiori con procedure specifiche, rappresentano una frontiera essenziale del benessere naturale. Infatti, l’aromaterapia è a capo della strategia di assunzione degli oli essenziali.

Questa branca della fitoterapia – il benessere attraverso le piante – consente di intervenire in modi differenti. Ad esempio? Ci sono tante idee per prendersi cura di sé con gli oli essenziali. Cerchiamo di elencare le soluzioni principali che consentono di scegliere il prodotto migliore per le tue esigenze e per le necessità che riguardano il tuo corpo.

Cura della pelle e dei capelli

Un buon motivo per scegliere e utilizzare gli oli essenziali: coccolare la pelle e il cuoio capelluto. Questo approccio consente di lenire i disturbi tipici di stagione come la pelle secca ma anche delle caratteristiche tipiche del proprio corpo come i capelli grassi.

Ci sono essenze che possono aiutare in caso di arrossamenti, acne e punture d’insetto. Ad esempio, proprio per quest’ultima condizione – i morsi delle zanzare in particolar modo – puoi utilizzare gli oli essenziali sia per scacciare i moscerini, sia per prendersi cura dei ponfi che si creano dopo la puntura per lenire e alleviare il prurito.

Un altro aspetto fondamentale è quello relativo ai brufoli e ai punti neri. Ci sono una serie di oli essenziali specifici per risolvere l’acne sul viso, sulla schiena e sulle gambe. Ad esempio, c’è la lavanda vera e il tea tree oli che sono da sempre un punto di riferimento per chi vuole prendersi cura di sé con gli oli essenziali, in particolar modo per risolvere l’acne.

Relax e tranquillità

Dopo una giornata di lavoro non c’è nulla di meglio di un bel bagno rilassante con gocce di olio essenziale per rendere questo momento di pausa veramente indimenticabile.

Ad esempio, puoi utilizzare qualche goccia di olio essenziale di abete bianco per risolvere qualsiasi problema legato allo stress quotidiano: lo metti nell’acqua, ti immergi e dimentichi tutto. Anche questo è un modo per prendersi cura del proprio corpo e dello spirito.

Molte persone però hanno bisogno di un supporto specifico per rilassare il corpo e la mente scacciando l’ansia e le preoccupazioni. In questo caso utilizziamo camomilla romana, olio essenziale di arancio dolce, litsea, ylang ylang, olio vegetale di argan deodorato.

Lotta alla cellulite

Sappiamo bene che per sconfiggere la cellulite dobbiamo lavorare sodo. Si inizia da una buona dieta e si continua con un lavoro di attività fisica ben strutturato, ovviamente seguito da un personal trainer e da un nutrizionista. Però in accordo con i consigli di queste figure è possibile integrare gli oli essenziali utili per ridurre gli inestetismi tipici delle gambe.

Quando si avvicina la prova costume c’è bisogno della massima attenzione per il proprio corpo e una buona applicazione di essenze estratte con metodi specifici.

 Quali sono i riferimenti da ricordare in questo caso? Olio essenziale di cedro bio, limone, finocchio marino. Altri due nomi importanti: olio essenziale di lemongrass e burro di karitè.

Allergia e raffreddore

I malanni di stagione sono sempre in agguato e può capitare in ogni occasione di aver bisogno di un olio essenziale per prendersi cura di sé e della propria salute. L’obiettivo?

 Scegliere il miglior prodotto possibile per decongestionare le vie nasali e allontanare muco, raffreddore, catarro e allergia. Ovviamente il primo approccio deve essere quello medico tradizionale. Dopo aver appurato che si tratta di un banale raffreddore con vie aeree chiuse si può provare a risolvere la congestione con un olio essenziale. Ad esempio?

Eucalipto citriodora è un ottimo estratto per risolvere l’allergia ai pollini e lo stesso possiamo dire dell’olio essenziale di lavanda vera, tanaceto blu e argan deodorato. Per il raffreddore possiamo puntare su eucalipto, che è perfetto anche come rimedio per tosse, colpi di freddo, mal di gola e sinusiti. A questo aggiungiamo l’olio essenziale al limone e lo zenzero. Senza dimenticare il classico pino, un’essenza efficace contro gli acciacchi invernali e autunnali.

Altri oli essenziali?

Esistono prodotti adatti a qualsiasi esigenza, dalla lotta alla pelle grassa alla necessità di profumare l’ambiente se si esagera con le sigarette. L’unico punto da ricordare?

Gli oli essenziali non sono medicinali, non sostituiscono le cure mediche, ma sono molto efficaci se utilizzati seguendo le indicazioni. Al tempo stesso, anche se naturali, possono avere degli effetti collaterali in determinate occasioni. Come nel caso di:

  • Persone con allergie.
  • Individui che assumono altri medicinali
  • Pazienti con patologie specifiche.
  • Donne in gravidanza.

Per questo consigliamo sempre una valutazione medica prima di assumere qualsiasi olio essenziale. Bisogna procedere con la massima attenzione possibile per prendersi cura di sé.

Caldaia sempre in regola con il libretto d'impianto Previous post Caldaia sempre in regola con il libretto d’impianto